Il dibattito intorno al volgare antico tra Leonardo Bruni e Flavio Biondo sullo sfondo della cognizione linguistica di Dante

Language
it
Document Type
Article
Issue Date
2019-06-14
Issue Year
2017
Authors
Schöntag, Roger
Editor
Abstract

La nozione linguistica “latino volgare” e l’idea della diversificazione interna del latino risale a un dibattito nell’anticamera di papa Eugenio IV nel 1435. Leonardo Bruni e Flavio Biondo esposero le loro convinzioni sul latino nell’antichità romana in due brevi trattati.

L’obiettivo del presente saggio è di ritrarre la discussione tra Bruni e Biondo e di esporre in quale maniera gli umanisti attingono alla teoria dantesca, anche se i due eruditi probabilmente non hanno avuto conoscenza diretta del trattato De vulgari eloquentia (DVE), scritto che rappresenta, considerando il latino, un punto di vista tipicamente medievale (grammatica vs. vulgare, ars vs. natura). La nuova idea, il latino come lingua viva che cambia e si modifica, emerge in questo contesto storico.

Journal Title
Forum Italicum: A Journal of Italian Studies
Volume
51
Issue
3
Citation
Forum Italicum: A Journal of Italian Studies 51.3 (2017): S. 553 - 572. <https://journals.sagepub.com/doi/full/10.1177/0014585817711685>
Zugehörige ORCIDs